ccbot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)
CROAZIA

CROAZIA

stampa

CROAZIA

La Croazia ha probabilmente chiuso il 2013 in recessione per il quinto anno consecutivo, dal momento che il buon andamento del settore turistico e la ripresa dell'economia della zona Euro non sono stati sufficienti a compensare la continua contrazione della domanda domestica.

Le prospettive per il 2014 puntano ad una ripresa molto debole, ad un tasso annuo non superiore all'1%. L'austerità fiscale dovrebbe aumentare nel corso del 2014, mentre il settore privato rimane stretto tra la riduzione dell' indebitamento accumulato fino al 2008, la stretta del credito bancario e l'elevata disoccupazione. Anche per queste ragioni le pressioni inflazionistiche sono assenti.

Il surplus della bilancia delle partite correnti è aumentato, grazie ai proventi del turismo ed alla contrazione delle importazioni, mentre le esportazioni sono frenata dalla perdita di competitività dell'economia croata rispetto a quelle dei Paesi vicini. L'andamento peggiore delle attese dei conti pubblici e l'indecisione del Governo sul fronte delle indispensabili riforme strutturali necessarie a ridare vigore all'economia hanno spinto il Paese nella procedura di infrazione per deficit pubblico eccessivo dopo l'ingresso nell'Unione Europea e provocato un taglio del rating da parte di Standard&Poor's il 24 gennaio 2014.

CONSULTA IL REPORT COMPLETO SULLA CROAZIA - Agg 27/01/2014
Scarica il documento

Ultimo aggiornamento  28.01.14   h 11:22

MY EXPORT FRIEND

MY INTERNATIONAL FRIEND