ccbot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)

NEWS

Indietro
Le elezioni del 2 marzo hanno visto prevalere il Partito Unionista Democratico (DUP), lo schieramento di matrice protestante e "fedele" a Londra, per un solo seggio in più rispetto allo Sinn Féin, il partito cattolico, repubblicano e nazionalista. Come previsto dall'Accordo del Venerdì Santo siglato a Belfast nel 1998, il potere esecutivo è esercitato congiuntamente dai principali partiti. Occorrerà raggiungere un accordo entro tre settimane per scongiurare nuove elezioni o, nell'ipotesi più radicale, l'opzione di tornare sotto la "direct rule" del governo centrale britannico. Quest'ultima potrebbe riacuire le tensioni interne e le aspirazioni secessioniste che hanno travagliato il Paese per trent'anni.

MY EXPORT FRIEND

MY INTERNATIONAL FRIEND